Diverse sono le applicazioni,  la prima è quella della riga spessa che contorna l’occhio in modo molto evidente (per occhi grandi  e giovani), molto sottile all’angolo interno dell’occhio, più spessa al centro e all’angolo esterno di nuovo sottile ed allungata. La seconda, invece è una riga sottile che si marca lungo la linea delle ciglia superiori e rende lo sguardo definito ma con un effetto più naturale rispetto all’altra applicazioni. Qui di seguito le varie forme che si possono creare con diversi tipi di pennelli:



Fondamentale, soprattutto agli inizi, appoggiare i gomiti sul tavolo, in modo che la mano sia più ferma e stabile, per eseguire il tratto dall’angolo interno al centro dell’occhio, per il tratto finale da metà occhio all’esterno, io  cerco con la mano sinistra di tendere leggermente la pelle verso la tempia per facilitare la creazione della riga.
Una volta applicato, l’eyeliner non si  può più sfumare come una matita poiché si asciuga subito. Quindi si deve fare un po’ di pratica soprattutto agli inizi.
Per distanziare degli occhi troppo vicini, fondamentale delineare una riga che va dal centro verso l’esterno cercando di allungarla.


Per chi è agli inizi dell’applicazione dell’eyeliner, consiglierei di posizionare una striscia di scotch dal bordo esterno dell’occhio verso  l’esterno della sopracciglia,  in modo che la “virgola” di eyeliner finale viene perfetta perché si segue la linea dello scotch. Provare per credere, spero mi sia spiegata bene.
Tantissimi eyeliner in commercio ora sono colorati, ma i più usati sono il nero ed il marrone (per le bionde quest’ultimo è più delicato ed ideale per i trucchi di giorno), anche se il blu o il verde su occhi marroni spesso si utilizza ed è molto fashion.
L’eyeliner può essere automatico,  che è il più utilizzato come un pennarello o simile ma con la punta come un pennellino, altrimenti il secondo più professionale è solido e viene utilizzato con un pennello inumidito nell’acqua, ma è più difficile l’applicazione.
Fate tanta pratica a casa!!! Buon eyeliner! Dopo non riuscirete più a farne a meno!

*LuisaBeautyLand*

Fondotinta minerali molto gettonati
Al giorno d’oggi il fondotinta non e’ solo una crema colorata ma bensì un trattamento  di bellezza, possiamo trovare come ingredienti del prodotto diversi principi attivi (acido ialuronico, filtri UVA-UVB, vitamina E, ecc.)  e se applicato nel modo giusto , rende l’incarnato perfetto e naturale.
Prima di stendere il fondotinta controllare che la pelle non presenti delle zone più secche rispetto ad altre, altrimenti il prodotto non avrà la stesura omogenea, quindi si dovrà insistere con un po’ di crema idratante prima di applicarlo.





Attenzione a scegliere quello giusto
Per capire il colore del fondotinta adatto, bisogna applicare una piccola quantità al centro della guancia, di una tonalità già simile alla nostra pelle. Se il prodotto sparisce nella pelle e si amalgama, allora e’ il colore giusto. Ovviamente da provare solo su luce naturale diurna.
La percentuale di acqua presente nel prodotto determina la consistenza, più è maggiore e più è fluido, più è minore e più sarà cremoso.
I fondotinta fluidi sono adatti se si vuole ottenere una copertura blanda, naturale e trasparente.
I fondotinta cremosi sono più adatti ad una pelle secca ed il loro potere coprente dipende dal contenuto di pigmenti  all’interno del prodotto.
I fondotinta compatti in polvere idrosolubili o pan cake hanno una presenza alta di talco e quasi totale assenza di acqua, quindi sconsigliato per le pelli secche, ma adatto per le pelli grasse, resta opaco a lungo e si può ritoccare diverse volte. Non deve essere fissato con la cipria.
Le creme colorate, sono creme idratanti, ma poco coprenti, simili ai fondotinta in mousse, ideali per l’estate.
Ultima generazione i fondotinta minerali in polvere,  che donano alla pelle un colorito naturalissimo e sono l’ideale anche per le pelli più sensibili.


Pennello grosso ma piatto x fondotinta
Per la stesura del fondotinta si può utilizzare una spugnetta tipo Beauty Blender. od altro tipo di spugnetta piatta o pennellone tipo Mac 187, l’importante è controllare che non ci siano dei residui in alcuni punti del viso,quando si applica il prodotto.

Ideale per l'applicazione del fondotinta
VIDEO SPECIALE BASE PERFETTA
La scelta del tipo di applicazione dipende dalla familiarità che si ha con quel tipo di tecnica. Si applica dal centro del viso verso l’esterno, e cioè guance, centro fronte, palpebre (se non si usa un primer) e contorno bocca a sfumare verso l’esterno, fare particolare attenzione all’attaccatura dei capelli, al bordo del viso con il collo, alle sopracciglia (che non ci siano residui) ed angoli del naso! Sembra facile l’applicazione ma bisogna fare un po’ di pratica!

*LuisaBeautyLand*

Per mantenersi giovani, nulla funziona meglio del tenersi in forma e seguire una dieta equilibrata,  ma se volete alcuni accorgimenti per sembrare subito più giovani, ecco qui di seguito alcuni consigli molto interessanti.