Il correttore è usato per eliminare prima del make up le discromie della pelle che un semplice fondotinta non è in grado di coprire, poichè ha una concetrazione maggiore di pigmenti che lo rende molto più coprente.

I correttori possono essere fluidi, compatti o in polvere minerale:
Fluidi sono piu’ leggeri ma decisamente migliori per la zona perioculare, poiche’ si riesce a stendere molto più facilmente il prodotto evitando che si possa depositare in qualche pieghetta o rughettta.
Compatti sono l’ideale per tutte le altre zone del viso.
In polvere minerale, io lo miscelo con un po’ di crema idratante e diventa come un correttore fluido, anch’esso ottimo e molto coprente.
Fondamentale e’ la stesura del prodotto e la tonalita’ del colore del correttore. Il colore andrà scelto in base al tipo di discromia che deve essere coperta e dal tipo di pelle.


Questo della Kiko è l'ideale, ci sono tutti i colori necessari ed il prezzo e' contenuto
(foto di Consigli di Make Up)

Una palette correttori è necessaria
Per coprire le occhiaie (blu-violaceo) ci vuole una tonalita’ di correttore albicocca tendente al giallo da dosare in base a quanto sono intense (le occhiaie), solo così si riuscirà a neutralizzarle. Per pelli olivastre, che hanno occhiaie molto scure, il correttore dovrà essere molto aranciato. Per occhiaie poco evidenti sarà sufficiente un correttore beige. Da evitare per qualsiasi tipo di occhiaia sempre le tonalità rosate.
Per acne, couperose e rossori in genere il correttore dovrà essere di colore verde malva o celeste da miscelare con un correttore del colore simile al nostro incarnato. Per un bolla o foruncolo molto rosso va applicato sopra un po’ di correttore, poi un poco di cipria e poi ancora correttore da sfumare bene e con delicatezza con una spugnettina o pennello rotondo morbido.
Per le macchie scure, senili o solari, il colore sara’ lilla.

Cameron Diaz prima e dopo le correzioni alla sua non bella pelle
Fondamentale il correttore va steso dopo il fondotinta anche se tutte fanno il contrario poichè serve per coprire le discromie che il fondotinta non è in grado di mascherare, se si utilizzano al contrario, si impastano tra di loro e la copertura sarebbe molto più leggera.
Spero che i miei consigli vi siano stati utili e vi abbiano chiarito un pò di dubbi.

*LuisaBeautyLand*