Circa 5 anni fa non avevo affatto l’abitudine di truccarmi ogni mattina. Il mondo del make-up mi ha sempre affascinato, ma personalmente non volevo farmi troppi problemi ad uscire senza un filo di trucco. Poi un giorno per curiosità ho cercato su Youtube un video per imparare a sfumare l’ombretto, e da lì - se ricordo bene era il 2009 - ho cominciato a truccarmi tutti i giorni e da allora non esco mai senza almeno il correttore! 
 La curiosità si è trasformata in passione e se fino a 5 anni fa non sapevo cosa fosse il primer, oggi potrei citare gli ingredienti a memoria.
Quando entro in una profumeria avverto una leggera scossa di adrenalina che mi pervade. Saranno le luci, gli odori, i colori, la vista di tutti quei prodotti fantastici che mi fa entrare in un limbo incantato dove le commesse sono la mia figura virgiliana.
Apro una parentesi, non in tutte le profumerie ahimé ci sono commesse competenti,  non me ne vogliano le commesse del settore. Resta comunque questa una triste realtà.
Navigando in Internet ultimamente vedo circolare spesso foto di Beauty Vending Machine, ossia i distributori automatici di cosmetici. Nel 2013 L’Oréal Paris ha installato ad una fermata della metropolitana di New York il primo distributore automatico di trucchi. 
La novità di questo macchinario consisteva nel fatto che, oltre a distribuire cosmetici, era dotato anche di uno specchio a figura intera ed una telecamera con sensori in grado di riconoscere i colori della cliente e suggerirle il prodotto più adatto in base ai colori indossati. 
Vivendo in grandi città, dove tutto si svolge di corsa, avranno risolto il problema di tante donne che d’ora in poi si truccheranno a tempo di record tra una fermata e l’altra della metropolitana. Quindi nessun problema se uscendo di corsa da casa avete dimenticato il rossetto o il mascara. Vi basta avere in borsa una carta di credito per comprare tutto quello che vi serve prima che arrivi il vostro treno!
Sempre se vi trovate negli Stati Uniti - loro sono troppo avanti - e siete costrette a correre in aeroporto e nella fretta avete dimenticato di mettere in valigia il vostro beautycase, troverete ad aspettarvi i simpatici mini autobus rosa di Benefit con all’interno tutti i loro famosi e coloratissimi prodotti. 

Anche in Italia, a Milano, in una nota profumeria è stato inaugurato il primo distributore automatico di trucchi attivo 24 ore. Io non lo so da noi quanto possano funzionare e resistere queste tendenze.
Sinceramente preferisco la cara e vecchia profumeria, dove posso testare e toccare con mano i vari prodotti. Certo, se un prodotto lo conosco già e lo voglio ricomprare, posso pure farlo al volo al più vicino distributore. Come primo acquisto no, preferisco restare fedele al mio make-up shop.
Voi invece comprereste qualche prodotto in questi distributori?
Cosa provate quando entrate in una profumeria?
A presto con un nuovo ed interessante articolo.
                                              Carly Rainbow.