Anche voi soffrite
di selfiete? Dai ammettiamolo, abbiamo quasi tutte la selfie-mania, tranquille,
non è grave, e siamo in ottima compagnia.

 Esiste un
equivalente in italiano del termine selfie, ossia autoscatto, solitamente fatto
dal proprio cellulare per postarlo su un social network.

Il selfie sta
diventando un fenomeno del nostro tempo che riesce a trascinare sempre più
persone. Del resto viviamo in un’era in cui se non hai un profilo su un social
network, come ad esempio Facebook, Instangram, Twitter, sembra che tu una vita
non ce l’abbia. 

 Anche io ho preso l’abitudine degli autoscatti, qui appena uscita dal parrucchiere

Esisto quindi sono
sempre connesso e posto!

Pensate che il
famoso Oxford Dictionary ha definito il termine selfie parola dell’anno 2013,
ma ha anche delle varianti, e viene modificato in base allo scopo dello scatto.
Quindi avremo:

        
Helfie se vogliamo mettere in risalto
i capelli;

        
Belfie se ci fotografiamo il lato B (e
beata a chi se lo può permettere!);

        
Welfie se lo scatto ce lo facciamo in
ufficio;

         Drelfie se ci fotografiamo quando
abbiamo bevuto un bicchiere

    di troppo.

L’autoscatto quasi
sempre consiste in un primo piano del viso, oppure di un particolare che si
vuole esaltare, come la bocca oppure gli occhi. Ma anche per immortalare
un’espressione. Quelle che vanno più di moda sono la “duck face”, o la “kiss
face”. In realtà molte “Celeb” usano queste smorfie per far sì che il loro viso
appaia più magro. Ma sembra che ora queste siano già superate, non a caso dal
Giappone arriva la nuova tendenza in fatto di espressione, la faccia da
passero, che si ottiene sgranando gli occhi e socchiudendo la bocca.

Per meritare il
titolo di selfie, lo scatto deve avere delle precise caratteristiche:

        
Si vede il braccio che mantiene il
cellulare;

        
solitamente si effettua davanti ad uno
specchio;

        
ha come luogo la camera da letto o il
bagno.

Classico selfie della mia amica LuisaBeautyLand, anche lei fissata con i selfie, 

qui addirittura mentre si allena, notare il braccio destro alzato per l’autoscatto.

I Selfie si possono anche modificare ed editare come ha fatto la mia amica LuisaBeautyLand per questa foto, come vedete, in primo piano il cellulare e si riprende davanti allo specchio.

Eccomi qui in un selfie in auto, ovviamente ero ferma e con auto spenta.

Io e la mia dolce metà, mio marito Angelo in un selfie di coppia.

 Non potevamo mancare noi due insieme, quando sono andata a Milano a dicembre 

ed ho incontrato la mia amica LuisaBeautyLand, selfie tra amiche.

 Un altro mio Selfie.

E’ un fenomeno
esploso grazie alle star, calciatori, cantanti, e attrici lo usano per
condividere con i fan la loro vita. I fan spesso lo richiedono alle star al
posto “dell’obsoleto” autografo. Persino il nostro Papa Francesco si è fatto
immortalare di recente in una foto con alcuni ragazzi (come potete vedere nella foto all’inizio dell’articolo).

 Anche ai pelosi piacciono le foto selfie.

E’ di qualche
giorno fa la notizia che riguarda il “Riccing”, se siete curiose provate a
scrivere su google questo termine. Se invece siete pigre, ve lo racconto io in
breve. Probabilmente un’annoiata Christina Ricci, per dimostrare che avere un
fisico minuto ha i suoi vantaggi, ha postato una sua foto su Instangram e su
Twitter mentre si era comodamente infilata nel frigorifero. Da allora subito
sono arrivate centinaia e centinaia di foto di imitatori che si affrettano a
fotografarsi nei posti più impensabili, come ad esempio una lavatrice, un
distributore automatico di bibite, in una lavastoviglie o in un forno. Ora,
speriamo che non venga loro in mente la “genialata” di mettere in funzione
questi elettrodomestici! 

Tuttavia, questo
autoscatto ormai fa parte del nostro quotidiano, e sta cambiando le nostre
abitudini giornaliere. Ormai si posta un OOTD (outfit of the day), il piatto
per far vedere cosa si mangia a colazione, a pranzo e a cena. Si posta un piede
o una mano con uno smalto appena fatto, un nuovo trucco, un nuovo taglio di
capelli. Tutto ormai è da condividere e da far vedere ai nostri contatti. 

Outfit of the day

Classica foto per mostrare cosa si sta per mangiare.

E voi ragazze, a
che livelli avete la selfiete? Cosa ne pensate di questa moda? Fatecelo sapere
nei commenti.

A presto,

Carly Rainbow.