Il make up diventa quindi mindfulness: il trucco che fa star bene sia il corpo che la mente. Se esternamente dona un viso più luminoso e lineamenti più armonici, interiormente il tempo dedicato a truccarci può essere un modo per pensare e meditare.

Il make up ci fa star meglio.


Con la pandemia spesso ci siamo trascurate, adesso è giunta l’ora di riappropriarci della nostra vita e avere dei momenti solo per noi.
Uscire da casa la mattina, curate e truccate, ci dà la carica per affrontare la giornata con la giusta energia e la voglia di fare, senza avere pensieri negativi.
Qui di seguito tutti gli step per avere e dare il meglio di noi stesse:
La pulizia della pelle, la mattina, deve essere molto accurata: bisogna lavarsi il viso con un detergente e acqua fredda, poi utilizzare un tonico per pulirla bene prima di applicare il siero e la nostra crema preferita. Mentre ci occuperemo di questo, penseremo alle priorità della giornata, eliminando tutto ciò che può essere negativo.


È il momento della base del trucco, applichiamo un buon fondotinta e correttore, nel frattempo cominceremo a fare il punto della situazione, convincendoci che saremo in grado di superare qualsiasi ostacolo.
Il trucco degli occhi è il centro focale del make up, con l’utilizzo della mascherina, sono l’unica parte del viso che attira l’attenzione: dovranno essere magnetici. Applicare gli ombretti, sfumandoli con precisione, aiuterà a focalizzare i nostri pensieri sugli obiettivi della giornata, una sorta di auto convincimento che dovremmo sempre farcela: volere è potere.

Quando siamo truccate e ci guardiamo allo specchio, ci sentiamo subito bene.


L’illuminante non può mancare, in polvere, o in crema per chi ha qualche rughetta, donando l’effetto “splendente”. Stendere sugli zigomi, la punta del naso, il mento e sull’arcata sopraccigliare. Applicarlo ci darà una sensazione di compiacimento, vedersi luminose aiuterà a essere più sicure di noi stesse.
Il rossetto è sempre un must (quando non dobbiamo indossare la mascherina); per prima cosa dovremmo sten- dere la matita sempre di una tonalità leggermente più chiara del rossetto, per bordare le labbra e per poi riempirle della nostra tonalità preferita. Questo è il momento più bello del trucco, la conclusione dell’opera. Il tocco finale ci renderà donne forti e coraggiose. La nostra mente avrà le idee chiare e saprà che tutte le cose che ci saremo prefissate le potremmo realizzare.


Ricordiamoci che tutto dipende sempre da noi, se a volte vediamo tutto nero e senza via d’uscita, sta solo a noi avere la forza per rialzarci: truccarci può veramente dare una mano.
Potrebbe sembrare una cosa frivola ma come diceva Coco Chanel: “Se siete tristi, avete un problema d’amore, truccatevi, mettetevi il rossetto rosso e attaccate”.