Il trash è sempre di moda

Ogni anno, in questo periodo, quando il freddo imperversa su di noi, le case di moda cominciano a stilare i diktat per la stagione che verrà. Negli ultimi anni gli stilisti si sono ispirati sempre di più alle epoche passate e questo lascia pensare che le idee comincino a scarseggiare.

L’animaler è sempre di moda .. ma a piccole dosi.


Questa volta cosa ci proporranno d’interessante per attirare la nostra attenzione? Abbiamo steso per voi una lista dei trend e dei trash per la primavera/estate 2022:
Color block: consiste nell’abbinare colori completamente differenti che non “matchano” affatto. Prevarranno tinte come verde smeraldo, viola, fucsia, blu elettrico. Sicuramente non passeranno inosservati questi outfit. Ma siamo disposti ad assomigliare a dei cartelloni rifrangenti?
Abiti con drappeggi: sono vestiti molto aderenti con molta stoffa drappeggiata: sono belli da vedersi ma non da indossare. Stanno bene a chi ha un fisico molto magro altrimenti si crea un effetto “tozzo”.
Minigonna e pulli corti: si ritorna agli Anni ‘60 per quanto riguarda i pulli corti. All’epoca le donne li indossavano meglio rispetto a oggi, grazie alla loro fisicità più mignon. Ora la corporatura della donna media è tendenzialmente più curvy, gonne e maglioni stanno decisamente meglio più lunghi ma aderenti.
Tessuti a fantasie floreali macro e micro, anche abbinati tra di loro nello stesso look. Sono impegnativi e stancano facilmente, indossati appesantiscono molto la silhouette; chissà se ne vedremo in giro di questi “giardini ambulanti”!

Frange ancora frange.


Spalline extra large: pensavamo che fosse passata questa tendenza e invece la ritroviamo nuovamente. Sono molto particolari e non stanno bene a tutte, dipende molto dalla corporatura, sicuramente non sono adatte a un fisico da nuotatrice o a una donna minuta.
I jumpsuit: sono delle tutine molto aderenti da indossare con tacchi a spillo o anfibi. Ma come la mettiamo quando si è in giro e si deve andare alla toilette?
Tessuti a stampe diverse: un pantalone a pois con una maglia a fantasia geometrica? Una donna di classe di certo non fa abbinamenti simili.
Reggiseno a vista: un déjà vu; la donna è bella da scoprire, non per mettere tutto in mostra. La sensualità e la femminilità non si indossano ma si possiedono.
Ritornano le frange ovunque: pensavamo che fosse l’anno giusto per non vederle più e invece sono di nuovo in auge.

Combo di colori opposti alle regole dell’armocromia..


La moda a volte fa strani scherzi, ci propone l’improponibile, sta a noi essere libere di indossare ciò che preferiamo senza troppe remore.
Sentiamo la mancanza di una stilista come Coco Chanel: le sue collezioni erano sempre chic ed eleganti. In una delle sue più celebri citazioni recitava: “When a little black dress is right, there is nothing else to wear in its place”, che tradotto suona: “Quando il tubino nero è adeguato, non c’è altro da indossare al suo posto”.



Partecipa!

Commenti

Ancora nessun commento