Il Bikini compie 75 anni

Il cinque luglio il bikini ha compiuto 75 anni e, pur avendo un’età ultra pensionabile, è tutt’ora l’indumento estivo più indossato da sempre.

Il bikini ha compiuto 75 anni.

Il nome venne dall’atollo di Bikini nelle isole Marshall, che gli Stati Uniti utilizzavano per gli esperimenti nucleari (foto sotto), per indicare un due pezzi “esplosivo”.

L’isola Bikini.

All’inizio nessuna modella voleva indossarlo ma il 5 luglio 1946 fu presentato dalla spogliarellista del Casinò de Paris, Micheline Bernardine. La sua passerella a bordo della Piscina Molitor di Parigi, fu immortalata con una scatola di fiammiferi in mano, per far notare le dimensioni ridotte dell’indumento, che vi poteva essere riposto all’interno. Creò non poco sdegno e critiche ma nel frattempo lei divenne così famosa che migliaia di uomini le chiesero la mano.

Micheline Bernardine.

Solo un anno dopo il bikini riappare in un concorso di bellezza, lo indossò Lucia Bosé quando vinse il titolo di Miss Italia. Nello stesso anno l’attrice Adriana Benetti si mostrò in bikini sulla rivista “Tempo Illustrato”, le italiane cercarono di lanciarlo anche come segno di indipendenza e affermazione femminile. Nel 1950 la foto di Sofia Loren in due pezzi che vinse il titolo di Miss Eleganza, fece il giro del mondo. Nel 1952 arrivò in Francia, la bellissima Brigitte Bardot che lo indossò con molta disinvoltura e nonchalance. 

Una delle prime foto in bikini di Brigitte Bardot.

L’indumento ebbe non poche difficoltà a decollare in alcune nazioni come la Spagna, il Portogallo e il Belgio, dove fu addirittura vietato. In Italia, nello stesso periodo, il ministro Mario Scelba, diede ordine alle forze dell’ordine, in spiaggia, di misurare l’altezza delle mutandine: per essere di pubblico decoro dovevano avere l’altezza di 40 centimetri. Dagli Anni ’60 anche le star di Holliwood ne presero possesso e da quel momento fu un escaletion ininterrotta. Si sa che quando una cosa si vieta, le persone si incuriosiscono e ne parlano di più.

Con il passare degli anni tante case di moda hanno cercato d’inventare qualcosa che potesse sostituirlo ma nessuno è riuscito nell’intento. Il bikini rimarrà sempre sovrano e intramontabile, basti pensare che le donne quando comincia ad arrivare la bella stagione non vedono l’ora di indossarlo. Il bikini é simbolo di libertà e intraprendenza, ognuna deve sentirsi libera di indossarlo come è quando vuole, non ci sarà mai nessuna prova costume che lo possa impedire.